DSGN® Creative Community

Blog

Tendenze in Digitale

Google Ads vs Facebook Ads: la sinergia perfetta

Google Ads vs Facebook Ads: la sinergia perfetta

Google Ads e Facebook Ads dominano il panorama pubblicitario online. Sicuramente, se hai mai fatto pubblicità o comunque hai navigato in internet per più di 5 minuti, ne hai sentito parlare. Se vuoi raggiungere nuovi potenziali clienti, la rete di ricerca di Google o i feed di notizie di Facebook sono i posti migliori dove inserire i tuoi prodotti o servizi.

Facebook ha attualmente due miliardi di utenti attivi mensilmente, rendendolo un focolaio per l’attività degli utenti.

Google Ads raggiunge miliardi di persone ogni giorno, grazie anche alle 4 miliardi di ricerche giornaliere effettuate sul motore di big G.

Entrambe le piattaforme eccellono in maniera specifica e peculiare quando si tratta di fornire risultati.

Quindi, quando si tratta di annunci Facebook Ads vs Google Ads, quale piattaforma è migliore?

Quale è la migliore per la tua attività? Bene, siamo qui per scoprirlo.

Ecco come fare la scelta giusta per il tuo business.

Perché la pubblicità online è essenziale?

Il modo in cui ricerchiamo contenuti online è cambiato radicalmente con l’avvento degli smartphone. Ad oggi, “cercare su Google” è così comune che è stato aggiunto alla nostra routine vernacolare e quotidiana. E secondo uno studio recente, una persona media trascorrerà più di cinque anni della propria vita a navigare sui social media.

Ed infatti, di pari passo con l’aumento della connettività, siamo anche diventati più curiosi, esigenti e impazienti nella nostra ricerca di prodotti, informazioni e servizi.

I consumatori vogliono risposte rapide.

È più facile che mai trovare e cercare prodotti online, il che significa che è anche più competitivo che mai. Per aiutare i clienti a trovare il tuo marchio, devi partecipare e assisterli nelle loro decisioni in modo da convincerli sottilmente che sei l’opzione migliore. Quindi, inutile dire, con il cambiamento nel modo in cui acquistiamo e cerchiamo informazioni, il customer journey è cambiato.

È diventato più interconnesso e complicato che mai, e avrai bisogno di un modo efficace, veloce e sicuro per emergere in questa folla.

È qui che entra in gioco la pubblicità online.

La pubblicità online nel suo insieme, impatta queste aree legate al consumatore:

  • Costruisce e rafforza la Brand Awareness
  • Aiuta ad aumentare la diffusione delle informazioni
  • Influisce sul comportamento dell’acquirente
  • Fornisce promemoria ai potenziali compratori curiosi
  • Utilizza la ripetizione per migliorare le vendite
  • Fornisce più percorsi di acquisto

E quelli sono solo l’inizio.

I marketers hanno studiato il comportamento dei consumatori per anni e in questo arco di tempo hanno scoperto alcuni principi interessanti che indicano perché gli annunci funzionano così bene.

Ad esempio, un principio noto come banner blindness, indica che l’utente medio evita quasi completamente i lati di una pagina Web e quindi non presta attenzione ai classici banner pubblicitari.

Ecco perché gli annunci online sono messi nella parte maggiormente visibile, insieme ai contenuti. Sia gli annunci di Google che quelli di Facebook si sono adattati a questo comportamento e rendono più semplice assicurarsi che il tuo pubblico li veda.

In poche parole, gli annunci pubblicitari di Google e Facebook sono essenziali per far crescere la tua attività. Ma solo se sai come usarli correttamente.

Quindi ora passiamo al sodo e spieghiamo dettagliatamente i punti di forza di ognuna di queste fantastiche piattaforme pubblicitarie. Ma prima… un esempio concreto di pubblicità:

Vuoi promuovere la tua azienda ADESSO?
Richiedi un preventivo gratuito e una simulazione di campagna Google Ads e Facebook Ads
Contattaci

Che cos’è Google Ads?

Prima di andare avanti, che cos’è Google Ads?
Google è il motore di ricerca più grande del mondo. Bing e tutti gli altri (per esempio Yahoo, ndr) sono un lontano secondo, terzo e quarto in un’ipotetica classifica.

Secondo Internet Live Stats, nel 2019 vengono effettuate mediamente 4 miliardi di ricerche Google al giorno. Google Ads è un ottimo posto dove fare pubblicità se stai cercando di attingere a quell’enorme traffico di ricerca. Google Ads mette a disposizione diversi strumenti per raggiungere nuovi potenziali clienti:

    • Rete di ricerca: la rete di ricerca consente alle campagne di comparire per ricerche basate su parole chiave, es. “ristorante roma”. Gli annunci della rete di ricerca vengono visualizzati nella parte superiore dei risultati di ricerca di Google, in questo modo:
    • Rete display: le campagne della rete display mostrano i tuoi annunci su Siti Web e App quando le parole chiave sono correlate ai contenuti del sito. Questi annunci possono essere realizzati in varie forme: video, immagini, banner. Ecco come appare l’annuncio display tipico:
    • Google Shopping: gli annunci Shopping sono annunci basati sugli E-Commerce e ti consentono di presentarti per ricerche pertinenti di alto livello basate su prodotti diretti. Ad esempio, quando qualcuno cerca scarpe da basket, il tuo prodotto può apparire:
    • Video: gli annunci basati su video ti consentono di mostrare annunci su siti di streaming come YouTube e anche sulla Rete Display di Google.
    • Retargeting annunci Google: Google consente un retargeting sofisticato, in modo da poter effettuare il remarketing su quel cliente che ha abbandonato il sito prima di concludere l’acquisto e convertirlo, di conseguenza, in una vera e propria vendita.

Questi sono alcuni dei tipi di annuncio più comuni su Google Ads. Ci sono altre opzioni, ovviamente. Ma questi saranno generalmente i tuoi formati di annunci più utilizzati con Google Ads.

Ora che hai un’infarinata generale sulle basi della pubblicità tramite Google, lascia che ti spieghi chi sta lavorando tramite questa piattaforma: quasi tutti i tuoi competitor. Quindi, cosa aspetti?

Secondo Google, gli inserzionisti sulla loro piattaforma guadagnano 2€ per ogni 1€ speso. Ciò significa che raddoppiare il tuo investimento sulla loro piattaforma è normale. Inoltre, è possibile trovare (o creare) questi annunci in un’ampia varietà di formati, il che significa che il potenziale per raggiungere un pubblico più ampio è enorme.

Se vendi prodotti online (e hai un E-Commerce), puoi facilmente approfittare degli annunci nel formato Google Shopping.

Se sei un’azienda locale che cerca di aumentare le vendite, puoi creare campagne basate sulla posizione sulla rete di ricerca o anche su Google Maps.

Stai cercando di atterrare più clienti per il tuo studio legale o agenzia SEO? Gli annunci di rete di ricerca basati su parole chiave specifiche sono tra i più alti in termini di conversione, ovunque. In poche parole, Google Ads eccelle quando si tratta di indirizzare il traffico con l’intento di convertire. Ad esempio, quando qualcuno cerca una parola chiave come “idraulico vicino a me”, molto probabilmente chiamerà i primi idraulici che troverà.

Ma Google è anche in grado di fare molto di più che convertire solo i clienti che vogliono comprare ora. Gli annunci della rete di ricerca di Google sono lo strumento principale nella parte centrale della parte inferiore della canalizzazione, ma la Rete Display di Google e gli annunci di YouTube sono eccellenti per la brand awareness e per fornire assistenza al cliente dopo un acquisto.

Pertanto, gli annunci Google possono essere utilizzati anche per il branding. Così il ventaglio di opzioni di Google Ads gli permette di competere direttamente con gli annunci di Facebook. In breve, Google Ads è un’opzione completa che ha qualcosa da offrire a ogni brand che è presente sul web e non (vedi Google Maps e annunci geo-localizzati). Ma che dire degli annunci di Facebook?

Facebook Ads: In breve

Perché le persone usano Facebook?

Stanno cercando una parola chiave e risolvono un problema? Hanno bisogno di un idraulico? Ovviamente no.

Facebook è un social network. Il che significa che la maggior parte delle persone (sane) non vanno lì a trovare gli idraulici. O non si registrano per i servizi. O non acquistano prodotti.

L’intenzione di acquistare non è alta quanto gli annunci Google, ma ciò non significa neanche che sia uno spreco investire in Facebook Ads.

Facebook ha più di due miliardi di utenti attivi mensilmente. Sulla piattaforma è possibile trovare quasi qualsiasi target o mercato di nicchia.

E con una base di utenti così ampia e diversificata, qualsiasi tipologia di business ha la possibilità di trovare il successo. Gli annunci di Facebook vengono spesso mostrati sotto forma di annunci in stile newsfeed che si integrano direttamente nel tuo feed di Facebook e assomigliano a un post normale:

Attualmente puoi fare pubblicità su dispositivi mobili, desktop, Instagram e persino tramite Facebook Messenger.

Su Facebook, puoi soddisfare una varietà di obiettivi diversi per la tua pubblicità:

Vuoi promuovere la brand awareness e i like nella tua pagina aziendale? Puoi farlo facilmente.

Hai bisogno di ottenere più contatti? Hanno potenti annunci di lead generation.

Desideri più traffico sui post del tuo blog o sul coinvolgimento del tuo sito? Sponsorizza i tuoi contenuti.

Hai bisogno di incrementare le vendite e le visite in negozio? Sfrutta la “Vetrina” per sponsorizzare direttamente l’acquisto dei tuoi prodotti.

Le opzioni sono altrettanto diversificate, se non più diversificate di quelle offerte da Google Ads.

Ma ricorda: l’intento è diverso.

Facebook eccelle anche quando si tratta di indirizzare il pubblico ai tuoi annunci. Hanno “Segmenti di pubblico personalizzati” che ti consentono di indirizzare gli utenti in base a diversi dati demografici, tra cui titolo di lavoro, anzianità, livello di reddito e anche cose come hobby o programmi TV preferiti.

Puoi diventare estremamente specifico con il targeting per pubblico personalizzato.

Ora, permettimi di rispondere alla domanda sostanziale che hai in mente: La pubblicità di Facebook è adatta alla mia attività?

Ecco la risposta: Senza “probabilmente”, sì lo è.

Ecco perché: Quasi chiunque tu conosca è su Facebook. Significa che le aziende B2B e B2C ed i loro dipendenti lo utilizzano. Chiunque, dal bar sotto casa al manager di un’importante azienda tecnologica sarà su Facebook.

Inoltre, la spesa pubblicitaria minima è 1 € al giorno e ha un costo per clic incredibilmente basso. Infatti, si aggira intorno a € 0,36 ($ 0,40) per clic, ed è spesso inferiore:

Ciò significa che spendendo solamente un euro al giorno sulla piattaforma potrai raggiungere fino a 4.000 nuove persone che altrimenti non avrebbero sentito parlare della tua attività.

Ci sono attività che spendono solamente 30€ mensili e ottengono ancora migliaia e migliaia di impressioni e interazioni da potenziali clienti.

Dovresti investire denaro in annunci Facebook per trarre vantaggio da costi inferiori e un eccellente targeting demografico?
O dovresti incanalare i tuoi soldi in Google Ads per trarre vantaggio da un forte intento di ricerca che porta a conversioni più alte?

O … dovresti fare entrambe le cose?

Google Ads vs Facebook Ads: INSIEME

Il nostro consiglio è ovviamente quello di utilizzare entrambi. Creare una sinergia tra Google Ads e Facebook Ads. Due piattaforme pubblicitarie molto diverse, con diversi vantaggi.

Tuttavia, in molti casi, è opportuno scegliere di focalizzarsi su una piattaforma specifica. Ma come?
Devi tenere a mente queste semplici domande:

  • Qual è il tuo obiettivo finale?
  • Cosa stai cercando di ottenere?

Se la tua risposta è vendite, lead, interazioni o qualsiasi cosa di tale natura – entrambe le piattaforme saranno perfette per questo.

Se la tua risposta è incrementare la brand awareness e la presenza social del tuo business, Facebook è la scelta giusta.

Se vuoi vendere prodotti o qualsiasi altro servizio, entrambe le piattaforme possono fare al caso tuo.

Come utilizzare Google Ads e Facebook Ads insieme

Come abbiamo visto finora, la pubblicità su Facebook è un modo fenomenale per costruire la tua brand awareness e mettere il tuo prodotto di fronte a un nuovo pubblico. Una campagna correttamente impostata ti aiuterà a riscaldare un pubblico freddo e, alla fine, quegli utenti inizieranno a cercare il tuo marchio su Google.

Infatti, gli studi hanno dimostrato che gli annunci di Facebook portano a un aumento significativo delle ricerche su Google riferite all’annuncio, subito dopo che un utente ha visto il tuo annuncio:

E c’è una risposta piuttosto semplice sul motivo per cui ciò si verifica: La maggior parte degli utenti su Facebook che vede i tuoi annunci, se correttamente indirizzati, avrà già un interesse preesistente nella tua offerta. Semplicemente non conoscevano il tuo brand. Quindi, quando vedono il tuo annuncio su Facebook, scoprono il tuo brand e vogliono saperne di più, passando naturalmente a Google per condurre una piccola ricerca.

Questo è fantastico per alcune ragioni.

Per prima cosa, invece di fare clic sul tuo annuncio Facebook e utilizzare parte del tuo budget pubblicitario, conducono invece una ricerca organica. Ciò significa che il tuo annuncio continua a funzionare su base continuativa. La chiave, in questo caso, è usare il tuo brand come parola chiave nei tuoi annunci Google e utilizzare messaggi simili su entrambi i canali.

In questo modo, quando qualcuno visualizza il tuo secondo annuncio Google Ads dopo l’annuncio di Facebook Ads, sa dove fare clic. Anche se può sembrare poco intuitivo pubblicare annunci per il tuo brand su diversi canali, è comunque una good practice da portare avanti. Obbligherai i tuoi competitors ad utilizzare il tuo brand come parola chiave e per restare competitivo dovrai pubblicizzare direttamente il tuo brand.

Diamo un’occhiata a come è possibile utilizzare questa strategia in modo efficace. Ecco uno sguardo all’annuncio Facebook di un brand:

Ed ecco l’annuncio Google Ads corrispondente che utilizza lo stesso messaggio per convertire il tuo clic in una visita:

Quindi, usa questa strategia per coinvolgere il pubblico e raggiungerlo con i tuoi servizi, trasformando potenziali clienti in veri e propri leads. Completa la conversione su Google se decidono di cercare il tuo marchio, altrimenti focalizzati sull’interazione su Facebook.

È il perfetto esempio e la perfetta strategia che permette di comprendere come, Google e Facebook, siano la coppia perfetta per promuovere il tuo brand.

Conclusione

Quando si tratta di annunci Google Ads e Facebook Ads, non deve essere nè una competizione nè una scelta. Puoi e devi utilizzare entrambi.
La ricerca a pagamento è uno dei modi migliori per raggiungere nuovi segmenti di pubblico e coinvolgere nuovamente i lead più vecchi.

Google Ads e Facebook Ads hanno vantaggi unici per quasi tutti i tipi di attività. Ognuno di loro ha diverse opzioni di targeting e ottimi posizionamenti di annunci che possono aiutarti a portare nuovi clienti.

Se il tuo obiettivo è generare solo brand awareness e più traffico sui social media, Facebook è il posto giusto.

Se vuoi ottenere più lead, vendite o conversioni, allora entrambe le piattaforme faranno al caso tuo.

O meglio ancora, usali insieme in modo che ognuno possa contare sulle proprie forze.
Trova modi creativi per combinare e abbinare Facebook e Google Ads per costruirli in un dream team di ricerca a pagamento.

Costruisci consapevolezza e incoraggia i contatti con Facebook. Quindi, genera la conversione su Google Ads quando le persone iniziano a cercare i tuoi prodotti e i tuoi servizi.

Non è una questione di scelta, è una questione di come utilizzare entrambe le piattaforme al meglio.

La decisione spetta a te ora.

Credits: adespresso.com

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici su Facebook